Standard Thai: tradotto dal sito WCF

• Corpo: di dimensioni medie e muscoloso, tuttavia snello ed elegante; né cobby né allungato. Le zampe sono di lunghezza media, arrotondate alle estremità.

• Coda: di lunghezza media, leggermente affusolata e termina appuntita.

• Testa: ha la forma di un cuneo, di forma moderata, con contorni delicatamente arrotondati.

• Profilo: leggermente convesso, con un leggero stop a livello degli occhi. Il mento e la mandibola sono forti, il muso è arrotondato.

• Orecchie: di medie dimensioni, ampie alla base, con le punte leggermente arrotondate e le basi ben distanziate.

• Occhi: grandi e leggermente inclinati, la palpebra superiore a forma di mandorla, la palpebra inferiore leggermente arrotondata; il colore è blu intenso.

• Mantello: il pelo è corto e lucido, adeso al corpo; di tessitura setosa al tatto; non presenta sottopelo.

Varietà di colore: Il Thai è un gatto colour pointed, ogni colore dei point è accettato tranne il bianco.

• Seal: i points sono marrone scuro, il corpo va dall’avorio al crema. Le pigmentazioni (naso, orlo palpebrale, mucose e polpastrelli) sono nere.

• Chocolate: i points sono bruno/nocciola, il corpo è avorio molto chiaro, le pigmentazioni sono marrone rosato.

• Cream: i points sono color crema, il corpo è avorio con sfumature crema, le pigmentazioni sono rosa.

• Blue: i points sono grigio blu, il corpo è color del ghiaccio, le pigmentazioni sono in armonia con il mantello.

• Lilac: i points sono lilla rosa (lavanda), il corpo color ghiaccio, le pigmentazioni sono rosare. Nelle prime selezioni il Lilac point veniva chiamato Frost point.

• Red: i points sono arancio, il corpo avorio con sfumature albicocca, le pigmentazioni sono rosate.

• Tortie: i points sono a squama di tartaruga, il corpo è avorio, le pigmentazioni sono in accordo con le sfumature dei points.

Osservazione: L’obiettivo dell’allevamento del Thai è il tradizionale tipo di Siamese.

Difetti: Ogni modifica dell’aspetto che potrebbe implicare un’ibridazione con razze estranee (ad esempio mantello “lanoso”, guance pronunciate, stop definito, occhi rotondi) è indesiderabile e da considerarsi come un difetto importante.

Il Siamese è da sempre una delle razze maggiormente apprezzate nel mondo per le sue caratteristiche di colorazione e morfologiche, e per il carattere allegro ed estroverso. Quello che attrae maggiormente l’interesse e la passione delle persone che si avvicinano a questa razza è l’aspetto del mantello con la tipica colorazione delle estremità (Point): le orecchie, il muso, la coda e le zampe presentano un colore nettamente diverso rispetto al mantello. Questo contrasto riflette la distribuzione del calore del corpo: in sintesi, le zone più fredde diventano le più scure. I mici nascono bianchi perché il calore all’interno del corpo della madre è uniforme; dopo qualche giorno si inizia ad apprezzare la definizione del colore. In generale, più il contrasto è evidente più è apprezzato. Sono accettate tutte le colorazioni dell’azzurro per gli occhi anche se lo Standard lo vuole più intenso possibile. Nonostante le sue origini si perdano nel tempo, la strada del riconoscimento ufficiale del Siamese Tradizionale è per diversi motivi difficoltosa e articolata; la cosa buffa è che moltissime della razze feline attualmente presenti e riconosciute provengono geneticamente dal Siamese.