La Pet Therapy ricopre molte sfaccettature e aspetti della convivenza e interazioni con animali.

Essa consiste nel trarre beneficio psico-fisico proprio dalla convivenza stessa con un animale.

Molti sanno per esempio che  accarezzare un’animale aiuta a ridurre la pressione sanguinea e a regolarizzare il battito cardiaco, un tranquillante naturale, anche se La Pet Therapy non fa miracoli, ma ha effetti che sono straordinari. La maggior parte dei programmi di Pet Therapy utilizza il cane a causa della sua espansività e facilità d’addestramento, ma la Pet Therapy puo’ essere fatta con un pesciolino rosso, un pappagallino o un canarino. In questo contesto, prendendo spunto anche da esperienze personali parleremo prevalentemente dei benefici che la presenza di un gatto porta nelle nostre vite.

Nella vita odierna, la velocità, la produttività e la mancanza di tempo contribuiscono in parte ad aumentare le difficoltà d’adattamento che sempre più persone incontrano nello stabilire relazioni umane stabili e fiduciose. Molte persone temono di stabilire un contatto intimo e autentico con gli altri per paura di essere giudicati o respinti. Questo disagio talvolta spinge a creare degli atteggiamenti di difesa o diffidenza verso i propri simili, finendo inevitabilmente ad isolarsi.

Gli animali domestici hanno un valore incontestabile pur essendoci pochi studi scientifici in merito, sia sul piano fisico che emotivo. Gli animali, con la loro grande capacità di attaccamento e la loro fedeltà, ci procurano una dose infinita di affetto e lo fanno senza richiedere quasi nulla in cambio. Un animale è una costante e una stabilità. I momenti che si passano con il proprio animale, diventano un’oasi di pace, uno spazio del nostro piccolo e personale paradiso. Un’amica che stava passando un periodo di sconforto mi raccontò che durante una notte si svegliò senza un motivo e si accorse che il suo gatto thai si era infilato sotto le coperte aderendo al suo corpo con il proprio e quando si accorse che lei si stava svegliando cominciò a fare le fusa in modo sonoro e regolare, lei lo abbracciò e sorrise “In quel momento io ero perfettamente felice”.

Questa lettura sarà inutile a chi da bambino ha avuto un gatto: chi ha potuto assaporare sin dall’infanzia e dall’adolescenza il piacere di condividere la propria crescita con un amico che è sempre dalla tua parte, da adulto cercherà di ripetere questa esperienza adottando un proprio animale e non ha bisogno di suggerimenti o consigli.

Personalmente ho avuto diversi tipi di animali e li ho amati tutti, ma loro hanno dato a me molto più di quello che io ho fatto per loro. Ho avuto anche molto gatti, ma avendo vissuto la mia infanzia crescendo con un Siamese Tradizionale, per me quando si parla di gatti ci sono due razze: il Thai e gli altri gatti.